Le tracce della Terza Fabbrica d’Orologi di Stato, con sede a Penza (600 km circa da Mosca) iniziano nell’aprile del 1935.
La Fabbrica crebbe sulle ceneri della Frunze Bicycle Plant (Завод имени М. В. Фрунзе ЗИФ, cioè Factory named after Frunze ZIF) usando apparecchiature LIP.
I tecnici LIP si occuparono anche della formazione delle maestranze sovietiche.

Dal 1940 ha preso ufficialmente il nome di Terza Fabbrica d’Orologi di Stato (3ГЧЗ), ha  iniziato la produzione di orologi di piccole dimensioni, sostanzialmente da donna, e di componenti per orologeria.
Durante la seconda Guerra Mondiale la Fabbrica fu convertita alla produzione di materiale bellico ed era conosciusta come Fabbrica No. 807.

Nel 1945 la Fabbrica venne rinominata Fabbrica d’Orologi di Penza (Пензенский Часовой Завод ПЧЗ = PChZ), produceva Zvezda e Pobeda, fino al 1949 quando la produzione fu dedicata totalmente ad orologi femminili (la produzione di Pobeda fu spostata presso le fabbriche di  PetrodvoretsChistopol e Maslenikov).

Gli orologi erano animati da un calibro di piccole dimensioni basato sul LIP T18, il 1802.
Questo fu un calibro rivoluzionario, ad esempio fu il primo movimento meccanico ad essere prodotto per le masse in una linea d’assemblaggio sovietica (seppur sotto supervisione LIP) nel 1947.

I primi orologi non riportavano nomi sui quadranti, successivamente furono marchiati ЗИФ (ZIF), poi 3ГЧЗ (3GChZ) e -finalmente- Zvezda (Звезда, che vuol dire Stella).

Gli Zvezda vennero assemblati dagli anni ‘40 ai ‘60, sempre di ridotte dimensioni, in svariate versioni,  sia maschili, sia femminili.
Furono -tra l’altro- i primi orologi sovietici ad essere esportati all’estero.

Nel 1949 iniziò a Penza la ricerca per la produzione di un calibro di dimensioni ancor più ridotte di quelli montati sugli Zvezda che si sarebbe chiamato Zaria (o Zarja, Заря, cioè Alba).

Gli ingegneri di Penza si occuparono nel frattempo anche della formazione della Fabbrica di Orologi di Uglich e della Fabbrica di Orologi di Minsk.

Tra gli anni ’50 e ‘60 furono prodotti molti marchi alla Fabbrica d’orologi di Penza, tra I quali Aurora, Junost, Kometa, Lux, Lyra, Mechta, Sura, Vesna e i già citati Zvezda.

Nel 1964 la Fabbrica consolidò tutta la propria produzione sotto il marchio Zarja o Zaria e da quel momento sarà quello il nome sul quadrante degli orologi prodotti.
Nel 1968 movimenti della Fabbrica d’Orologi di Penza erano esportati in 52 paesi esteri.

E’ sempre del 1968 l’inizio della produzione di pedometri.

La Fabbrica di Orologi di Penza è tutt’oggi attiva e produce circa 500.000 movimenti l’anno


Cardi Poljot Victory Elipse Chronoscope Racingtime GP (Zarja) – 2009.1


Junost 811270 Zarja 2008

Zarja Goodwill Games 1990
Zarja Goodwill Games Seattle 1990