L’orologio oggetto di questo articolo mi è particolarmente caro per motivi personali, si tratta di un Vostok Dnepr o Dniepr (insomma, Днепр)

Vostok Dnepr

Sì, è vero, ne ho tre uguali.

Cioè, simili, a diverso grado di maturazione nel tempo, con differente corredo o lunetta

Vostok Dnepr

Non è un orologio raro e lo si trova a prezzi ragionevoli pur non essendo tra i più inflazionati.

Il primo che ho acquistato è quello col cinturino, poi è arrivato l’altro in basso a sinistra (che ha cassa e lunetta piuttosto consumate) e poi l’ultimo che pare sia stato conservato a riparo dalla luce e mantiene una freschezza di colori non comune

Vostok Dnepr

Inoltre il terzo -e definitivo- è arrivato come lo vedete sotto

Vostok Dnepr

Ovverosia con la sua bella scatoletta (mancante purtroppo del coperchio) e con il suo bel passport originale

Vostok Dnepr

Dalle carte emerge come il nostro Vostok Dnepr sia stato ‘presentato in società’ il 27 dicembre 1992 e che il movimento che lo animi sia un Vostok 2414

Vostok Dnepr

Su questo ultimo pezzo si apprezzano meglio che su gli altri la qualità del disegno, la cura e le sfumature di colore (oltre che l’azzurrofiume sull’esterno) che erano inintuibili sugli altri due.

Il natante riportato sul quadrante rappresenta un monumento che si trova a Kiev (sulla riva dell’omonimo fiume) a Navodnytsky Park

Sull’imbarcazione fluviale ci sono i tre fratelli fondatori della città: Kyi, Schek e Khoriv (Кий, Щек e Хорив), più la sorella Lybid (Либідь, per gli amici…)

Qua sotto una foto del monumento nel suo ambiente naturale contestualizzata con umani per rendervi l’idea delle dimensioni

L’artefatto è recente, dell’82, e lo si incontra sul lungofiume del Navodnytsky Park.

L’ha scolpito Vasyl Borodai ed è poi diventato uno dei simboli informali ma più riconosciuti di Kyev e dell’Ucraina; tantoché è comparso anche sulle banconote negli anni ’90

Se osservato dalla giusta prospettiva sembra che anc’oggi i quattro fluttuino galleggiando fieri lungo la corrente del Dniepr.

Nel 2000 una statua che rappresenta il solito 3+1 (c’è sempre anche la libidinosa Lybid svolazzante) in maniera più teatrale e pomposa è stata posta anche in Maidan Nezalezhnosti

A me questa seconda statua-fontana piace rammentarla così, in notturna

Quell’hotel Ucraina lì dietro è quello dal quale per qualche giorno (troppo) hanno anche sparato i cecchini.

Dunque a questo punto anche per la piazza tutta, non a caso dell’indipendenza, un ricordo che mi piace, che è questo sotto

La fontana rimane sulla sinistra di me che fotografavo e di quella specie d’anfiteatro di vetro che è un centro commerciale abbastanza imbarazzante.

Ambedue i monumenti li ho visti dal vivo, poi ci sono ricordi sparsi per la piazza…
Già due motivi -pur non tutti- che sarebbero bastevoli ad averne tre

Vostok Dnepr

Riguardo Dnepr Vostok, non credo ci sia altro da aggiungere riguardo quello che è stato scritto su WUS qua
La storia dei tre fondatori la trovate qua

Un ultima foto dell’ultimo arrivato

Vostok Dnepr

Ho presentato per la prima volta quest’orologio su CCCP-forum.it qua

Daniele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *